Progetto La Cantera

Comunicato Stampa – Vicenza, 15 Maggio 2020
La Cantera, in Veneto il nuovo ecosistema formativo sul mondo dell’innovazione tecnologica.
Al via il progetto che coinvolge enti pubblici e privati, scuole, aziende, FabLab.
A Vicenza, Belluno e Bassano del Grappa il futuro polo dell’Industry 4.0
Formare i giovani dotandoli di abilità tecnico-scientifiche specifiche, favorire
l’autoimprenditorialità, creare reti proficue tra aziende innovative, istituti di formazione e studenti.
È la mission di La Cantera, innovativo progetto che vede la collaborazione di enti pubblici e privati, in primis l’Istituto Tecnico Superiore (ITS) Meccatronico Veneto di Vicenza, ente capofila, a fianco dei co-fondatori, il Digital Innovation Hub di Confartigianato Imprese Vicenza e il Centro Consorzi Belluno. Main partner l’Associazione SiiiD.
Il progetto è stato realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariverona. La Cantera coinvolge il tessuto economico e formativo compreso nei territori di Vicenza, Belluno e Bassano del Grappa. Aziende ad alto potenziale tecnologico, scuole superiori di secondo grado e i FabLab del territorio aprono le loro porte e creano un prezioso network mettendo al centro i giovani interessati ad acquisire le competenze necessarie alla digitalizzazione dei processi produttivi in azienda. Due nuovi laboratori vengono proposti ai giovani e alla cittadinanza: il Learning Center di Digital Innovation Hub e il Lab 4.0 dell’ITS Meccatronico Veneto.
In programma workshop, masterclass, incontri con imprenditori e ricercatori universitari, corsi di formazione per i docenti del domani. “La Cantera nasce per rispondere a un reale bisogno territoriale e l’adesione al progetto degli istituti di formazione e di alcune delle più importanti aziende territoriali, sono a conferma di questo. Nonostante il tasso di disoccupazione veneto giovanile sia intorno al 21%, le aziende del territorio si trovano in difficoltà a reperire figure professionali in grado di ricoprire il ruolo di Tecnici Superiori con abilità tecnico-scientifiche specifiche: nascedunque l’esigenza di fornire ai giovani una formazione specifica per rispondere alle attuali esigenze lavorative territoriali – spiega Marco Bertoncello, Project Manager La Cantera e Vicepresidente Associazione SiiiD – Vogliamo offrire nuove opportunità di occupazione, favorire la sperimentazione della tecnologia in continua evoluzione, avvicinare le ragazze alle materie STEM e aprire le porte nei luoghi dove si respira innovazione, come i FabLab e i laboratori di innovazione 4.0. La Cantera crea collegamenti tra aziende innovative, istituti di formazione che promuovono percorsi all’insegna delle tecnologie del domani e tra giovani promettenti che saranno la risorsa per il futuro mondo imprenditoriale Veneto e specialmente per sé stessi”. La rivoluzione introdotta con le tecnologie legate a Industry 4.0 sta imponendo alle aziende un cambio di rotta. Per competere a livello internazionale le realtà imprenditoriali devono dotarsi di tecnologie avanzate e soprattutto devono avere il know how necessario per governare e sfruttare al meglio i processi di digitalizzazione d’impresa. Anche sul fronte della formazione si colgono delle lacune. Se da una parte la formazione teorica è di alto livello, rimane insufficiente la formazione di competenze immediatamente spendibili in un sistema produttivo avanzato.
Unica eccezione il Sistema ITS, costituito come un sistema misto tra impresa e mondo della formazione, offre ai diplomati competenze teoriche e pratiche in linea con i processi produttivi avanzati. Non a caso i livelli di occupabilità dell’ITS Meccatronico Veneto raggiungono il 98% a sei mesi dal diploma.
Giorgio Spanevello, Direttore Fondazione ITS Academy Meccatronico Veneto spiega: “L’ITS Meccatronico Veneto è da sempre impegnato nella diffusione della cultura tecnologica tra le nuove generazioni. Il progetto La Cantera in risposta al ben studiato bando Giovani Protagonisti di Fondazione Cariverona è un’occasione unica per radunare attorno ad una serie di attività rivolte ai giovani, enti e associazioni di estrazione diversa, ma tutti con alle spalle esperienze significative nel settore. Oltre al coordinamento generale del progetto l’ITS Meccatronico Veneto si sta occupando principalmente della realizzazione di uno spazio laboratoriale avanzato dedicato alle tecnologie Industry 4.0, che potrà essere utilizzato sia da giovani studenti nell’ambito dell’offerta di scuole e università, sia da singoli impegnati nello sviluppo di idee innovative e nel quale potranno essere istruiti anche giovani formatori. È con grande soddisfazione ed entusiasmo che ci approcciamo alla realizzazione dei primi interventi del progetto consapevoli, che nell’attuale momento di emergenza, le prospettive di ripresa sociale ed economica passano attraverso la valorizzazione dei talenti dei giovani”.
Il progetto La Cantera si articola lungo tre percorsi: Educational School, Master Class, Maker Lab. Ognuno ha obiettivi e target ben definiti e prevede la partecipazione a un programma formativo, seguito da una parte pratica di realizzazione di un progetto o prodotto ad alto potenziale tecnologico.
Infine la possibilità ai giovani più talentuosi di vincere un premio innovativo.
Educational School
È il percorso rivolto agli studenti delle classi 3° e 4° delle scuole secondarie di secondo grado (licei e ITS). In programma workshops sulla tecnologia del futuro, al termine dei quali i ragazzi, divisi in gruppi, realizzano un elaborato. I più creativi possono poi accedere al nuovo Learning Center, dove è in programma un corso sulla robotica che permetterà agli studenti più volenterosi di accedere al Patentino della Robotica.
Un’attenzione mirata verrà data alla tematica donne e STEM. L’obbiettivo è di abbattere le differenze di genere e gli stereotipi che vedono le discipline scientifico-tecnologiche di sola competenza maschile coinvolgendo nel percorso, anche indirizzi scolastici più umanistici e studiando un piano di comunicazione ad hoc in grado di coinvolgere le donne.
Cristian Veller, Presidente Provinciale Vicentino e Regionale ICT, Confartigianato Imprese Vicenza: “Grazie alla costituzione del Learning Center certificato Comau andremo ad ampliare significativamente l’offerta qualitativa del nostro Digital Innovation Hub nel settore della robotica. Siamo inoltre convinti che i programmi formativi ideati insieme a Comau ci permetteranno di appassionare un numero sempre maggiore di giovani alle STEM e di rendere maggiormente consapevoli i piccoli imprenditori sulle potenzialità delle tecnologie abilitanti Industry 4.0. In una fase storica come questa, in cui la pandemia Covid19 impone il distanziamento sociale, la robotica potrà darci una mano nel riorganizzare consapevolmente il lavoro all’interno delle imprese.”
Master Class
La Master Class coinvolge i giovani dai 20 ai 30 anni e il mondo imprenditoriale veneto. L’obiettivo è la creazione di un network tra i ragazzi e una rete di aziende con alto potenziale tecnologico. Imprenditori e manager di Agb, Baxi, Berton, Dainese, Fami, Legor Group, Mevis, Pedon, Rigoni di Asiago, Sepran, Steelco, Vitec, Euromeccanica si raccontano e valutano i progetti realizzati dai ragazzi dopo la partecipazione al Master. Il gruppo vincitore avrà accesso a dei master online di prestigiose università estere. Con il programma Pitch your research si dà spazio ai ricercatori universitari che presentano al mondo imprenditoriale ricerche e tesi nell’ambito dell’innovazione 4.0. Infine i SiiiD Coffee offrono a studenti e imprenditori la possibilità di incontrarsi per discutere di temi legati al mondo dell’innovazione tecnologica.
Simone Gnoato, Presidente SiiiD spiega: “Il percorso MasterClass è altamente pragmatico. Giovani, università, imprese, imprenditori italiani all’estero creano reti e lavorano insieme per formare i lavoratori del domani, figure intraprendenti pronte e preparate a competere nel mercato tecnologico internazionale”.
Maker Lab
Il programma Maker Lab si rivolge da una parte ai formatori del domani, giovani under 30 con una propensione all’insegnamento e una spiccata attitudine al mondo digital. Il focus dei seminari è sulle competenze digitali, soft skills e cultura industriale. Dall’altra riserva un percorso formativo agli studenti con un focus nell’ambito manifatturiero.
Al termine dei corsi i ragazzi dovranno realizzare un prodotto a costo zero usando materiali di riciclo. I formatori selezioneranno i lavori più innovativi e gli studenti li presenteranno ai Maker Faire territoriali. Un ulteriore selezione permetterà ai migliori 20 di partecipare gratuitamente ad uno dei Maker Faire di Roma, Zagabria, Barcellona o Parigi.
Michele Verdolini, Coordinatore FabLab di Belluno “Le giovani generazioni hanno bisogno di sfide all’altezza dei loro desideri, cercano nuove esperienze, sono curiose e desiderano scoprire modalità nuove di vita, di interazione, tutte cose che vengono cercate normalmente fuori dalla propria realtà locale, fuori dalla rete formativa istituzionale,spesso all’estero. Con questo progetto possiamo rilanciare i talenti dei territori facendogli fare grandi esperienze, anche internazionali, per le quali il loro territorio è una base di lancio, una piattaforma ideale attraverso la quale sviluppare e spendere il loro potenziale.”
L’Educational School coinvolge duecentocinquanta studenti e sei istituti superiori; al Learning Center di HUB partecipano sessanta ragazzi; al Patentino della Robotica potranno accedere quindici studenti.
La Master Class è riservata a novanta studenti, mentre ai SiiiD Coffee si calcola una media di duecento studenti. Trentasei saranno i relatori ai Pitch your research. Il Maker Lab prevede la partecipazione di novanta formatori del domani ai seminari; duecentoquaranta studenti alle summer school (di cui cinquanta ragazze) e sessanta i partecipanti alle Maker Class territoriali.
Nel rispetto dell’attuale Decreto Ministeriale il primo evento si svolge online. La prima conferenza di inspirational talk via streaming è in programma il 22 maggio ore 18.00, dal titolo “Biotech: il futuro nel mondo e in Veneto”.
Partner di progetto:
AGB / Baxi Spa / Breton Spa / Dainese Spa / Fami Srl / Legor Group Spa / Mevis Spa / Pedon Spa / Rigoni di Asiago Srl / Sepran Srl / Steelco Spa / Vitec Imaging Solutions Spa / Euromeccanica Group Spa / Larin Group/ Meccanostampi / SAC Serigrafia / Officine Alpi / Istituto Tecnico Industriale Statale Enrico Fermi / Liceo Ginnasio Statale G.B. Brocchi / Istituto Statale Istruzione Superiore G. Segato / Ispettoria Salesiana San Zeno/ Liceo Scientifico Statale G.B. Quadri / Istituto Tecnico Industriale Statale A. Rossi / Università degli Studi di Padova – Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali DTG VI / Istituto Agosti Belluno / Rete Imprese Dolomiti / Confindustria Vicenza / APS Fab Lab Dueville / Fab Lab Impresa Belluno – Cultura Concept/ CRE-TA Association / Fondazione Etica ed Economica – Universitatis bassanensis / Comune di Mussolente /Comune di Sedico
Regione del Veneto, Direzione ICT ha dato l’Endorsement al progetto poichè coerente con gli obiettivi indicati dall’Agenda Digitale del Veneto 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *