ViChallenge Hackathon | 27-28 novembre 2021 | Fondazione Studi Universitari Vicenza

Il Comune di Vicenza organizza insieme a DIH Vicenza l’hackathon VI Challenge

ViChallenge ha lo scopo di aggregare idee, persone e forze sui temi della parità di genere e dell’economia circolare al fine di favorire la co-progettazione di servizi e soluzioni digitali utili a far fronte a queste due importanti sfide.

Si favorirà l’organizzazione (anche in loco) di diverse squadre, formate da minimo 5 e massimo 8 partecipanti. Saranno benvenuti team con competenze interdisciplinari : dallo sviluppo software al data science, dalla sociologia alla psicologia fino al marketing e comunicazione.

Ciascun team, dovrà portare con se l’occorrente per sviluppare la propria idea nell’arco delle 24 ore: notebook, device ecc. I team dovranno cercare di rispondere ad almeno una delle challenge proposte, che verranno poi valutate da un panel multidisciplinare di esperti.

Il prototipo, l’applicazione o l’idea nati durante la competizione dovranno essere necessariamente originali o comunque derivati da materiale “open”.

INDICI DI VALUTAZIONE

-Impatto

-Grado di innovazione

-Qualità della presentazione e del team

PRIMO PREMIO: 2.500,00 € al miglior team in assoluto

Sono previsti premi anche per i primi classificati alle due challenge

I PRANZI, LA CENA E LA COLAZIONE SARANNO INTERAMENTE OFFERTI DALL’ORGANIZZAZIONE!

La partecipazione è possibile solo se muniti di GREEN PASS

SCOPRI I NOSTRI MENTOR. I mentor sono persone di alto spessore culturale e scientifico che terranno dei keynote speeches volti a ispirare i partecipanti. I mentor prenderanno parte alla giuria che valuterà i progetti sviluppati dai partecipanti durante Vi Challenge.

AGENDA

27 novembre

07:00-09:00 Check-in (obbligatorio Green Pass)
07:00-09:30 Punto tamponi rapidi

10:00 Sessione plenaria:

  • Benvenuto
  • Costituzione team (team match making)
  • Presentazione Sfide 

12:30 – 14:00 Pranzo (offerto dell’organizzazione)

17:30 – 19:30 Inspirational Talks + Q&A 

14:00 – 19:00 Hacking time

19:00 – 21:00 Cena (offerta dall’organizzazione)

21:00 – 00:00 Hacking time

28 novembre

00:00 – 07:30 Hacking time

07:30 – 08:30 Colazione (offerta dall’organizzazione)

08:30 – 12:00 Hacking time

12:00 – 13:30 Pranzo (offerto dall’organizzazione)

14:30 – 15:30 Preparazione Pitch

15:30 – 17:00 Presentazione progetti + valutazione

17:30 – 17:45 Riunione Giudici

18:00 – Cerimonia di premiazione

SCOPRI I NOSTRI MENTOR

I mentor sono persone di alto spessore culturale e scientifico che terranno dei keynote speeches volti a ispirare i partecipanti. I mentor prenderanno parte alla giuria che valuterà i progetti sviluppati dai partecipanti durante Vi Challenge.

Azzurra Rinaldi

Docente di Economia Politica presso l’Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza, dove è anche Presidente del Corso di Laurea in Economia delle Aziende Turistiche. Si occupa di economia di genere, sia nell’ambito della ricerca che attraverso progetti sul campo. Lavora da anni nel settore della cooperazione internazionale, guidando e prendendo parte a progetti di ricerca nell’ambito della formazione e dell’empowerment femminile in paesi quali il Libano o l’India. Si occupa di empowerment anche presso la Commissione Cultura della Camera dei Deputati, è Core Expert del laboratorio di genere Minerva Lab istituito presso la Sapienza Università di Roma ed è membro del comitato Scientifico di Global Thinking Foundation e di Gamma Donna. Ha pubblicato articoli e libri sui temi del gender gap, dell’economia dei paesi emergenti e dell’economia del turismo con editori nazionali ed internazionali.

Annalisa Corrado

Laureata in ingegneria meccanica, PhD in energetica presso l’Università di Roma “La Sapienza”. Ha avviato il suo percorso professionale come consulente per la valutazione del ciclo di vita e

dell’impatto ambientale di prodotti e servizi, presso la società Ecobilancio e l’istituto di ricerca Ambiente Italia. Ha lavorato presso il Ministero dell’Ambiente, nella divisione per le energie rinnovabili e l’efficienza energetica. Attualmente ricopre il ruolo di responsabile dello sviluppo di progetti innovativi presso la ESCO AzzeroCO2 ed è responsabile delle attività tecniche dell’associazione Kyoto Club. Svolge periodicamente attività di docenza presso master di secondo livello e scuole di alta formazione per professionisti e docenti. Ha scritto il libro “Le ragazze salveranno il mondo. Da Rachel Carson a Greta Thunberg: un secolo di lotta per la difesa dell’ambiente”, uscito nel 2020 per People.

Valentina Sumini

Architetto dello spazio, la sua attività di ricerca si è focalizzata sullo sviluppo di design e strutture volte a consentire la vita in condizioni estreme sia sulla Terra che in orbita, sulla Luna e Marte.

Research Affiliate al MIT Media Lab, nell’ambito del Responsive Environment Research Group and Space Exploration Initiative, è titolare del primo corso in Italia di “Architecture for Human Space Exploration” al Politecnico di Milano.

La sua passione per l’esplorazione spaziale risale al 2009 quando per la prima volta ebbe l’occasione di progettare un hotel sulla Luna, MOOREA, con l’Alta Scuola Politecnica, per democratizzare l’accesso allo spazio ai turisti. Nei suoi studi si è dedicata all’ideazione di nuovi metodi di progettazione computazionale e processi di ottimizzazione multiobiettivo, per valutare la performance degli habitat extra-planetari, al design per ecosistemi di villaggi lunari e città marziane, di wearable soft-robotics per migliorare la mobilità e la sicurezza degli astronauti in microgravità e durante Extra Vehicular Activity.

Ha sviluppato ricerche e progetti premiati in diverse competizioni organizzate da agenzie spaziali internazionali: MARINA, uno Space Hotel orbitante in Low Earth Orbit attorno alla Terra (NASA RASC-AL Competition 2017), Redwood Forest, una città su Marte con il suo Mars Habitat W.A.T.E.R. (Mars City Design Competition 2017, IASS 2018 ), BEAVER, una serra su Marte (NASA Big Idea Challenge 2019), H.Y.D.R.A., un sistema di estrazione di ghiaccio e acqua dal permafrost marziano (NASA RASC-AL Competition 2018), il Moon Village in collaborazione con lo studio Skidmore, Owings & Merrill e l’European Space Agency, e SpaceHuman un esoscheletro soft robotic testato durante un volo a Zero-G organizzato nel 2019 dal MIT Media Lab – Space Exploration Initiative.

l lavoro di Valentina Sumini è stato ripreso da media quali MIT News, Harvard Design Magazine, Wall Street Journal, Forbes, WIRED, Structure Magazine, IAC, IEEE, IASS, CHI, Ars Electronica e atti AIAA e TEDx Talks.

È vicepresidente dell’ASCE Earth and Space Technical Committee (American Society of Civil Engineers), membro dello Space Generation Advisory Council e revisore dell’American Society of Civil Engineers of Practice Periodical on Structural Design and Construction.

Oggi è responsabile dell’Innovation Hub per COESIA, dove analizza nuove attivita’ con un elevato potenziale di sostenibilita’ ed impatto tecnologico.

PARTNER DI VICHALLENGE: AXERA, FONDAZIONE STUDI UNIVERSITARI VICENZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *